venerdì 7 marzo 2014

Pasta integrale con sugo di zucchine e finocchietto selvatico

60 g paccheri integrali
1 zucchina
7 pomodorini pachino
finocchietto selvatico
1 spicchio d'aglio
2 cucchiai d'olio
la punta di un peperoncino fresco

A primavera bisogna usare tante erbe fresche ricche di aromi e proprietà nutrizionali, in questo caso digestive. Coltivatele sul balcone di casa e tenetele sempre a portata di mano, arricchirete i piatti di gusto e potrete utilizzare poco sale, nemico della salute.Se non vi piace la pasta integrale va bene anche quella bianca, ma è un peccato, perché in questa ricetta è assolutamente perfetta!

Tagliate con la mandolina o con il coltello la zucchina per il lungo a fette sottilissime. Scaldate a fuoco vivo una padella antiaderente e piastrate le fettine per abbrustolirle, senza alcun condimento. Toglietele e tenetele su un piatto a raffreddarsi. In una padella mettete un cucchiaio di olio, l'aglio, il peperoncino, scaldate senza far friggere, poi togliete dal fuoco e lasciate in infusione. qualche minuto. Rimettete sul fuoco, unite i pomodorini tagliati a pezzetti e fateli saltare a fuoco vivo per pochissimi minuti, poi unite le zucchine a pezzi e qualche barbetta di finocchietto: nel frattempo avrete fatto cuocere la pasta in acqua salata con le foglie di due o tre rami di finocchietto. Scolate al dente (senza togliere le foglie), ripassate a fuoco vivo nella padella con qualche cucchiaio di acqua di cottura e un cucchiaio d'olio crudo:servite, decorando con foglie dell'erba aromatica. Da leccarsi i baffi!