domenica 29 dicembre 2013

Risotto (o riso basmati) alla curcuma con carciofi e rana pescatrice

70 g riso carnaroli (oppure riso basmati)

1 carciofo
150 g rana pescatrice (coda di rospo)
1 cucchiaio di olio evo
1 scalogno o poca cipolla
prezzemolo tritato, finocchietto selvatico, buccia di limone bio
1/2 cucchiaino di curcuma in polvere
sale e pepe
un pezzetto di carota e sedano

Due versioni: a me piacciono entrambe, non so scegliere, cambia la consistenza, la prima è un risotto morbido e cremoso, tradizionale italiano, il secondo si ispira alla cucina orientale. Per le proprietà benefiche della curcuma rimando alla lettura della voce nel GLOSSARIO. In alternativa va bene il nostro classico zafferano.

Risotto:
Fate stufare lo scalogno e un cucchiaio di trito di sedano e carota con l’olio e due cucchiai d’acqua: aggiungete il pesce a cubetti, scottatelo appena, basta 1 minuto a fuoco alto, poi toglietelo e tenetelo da parte. Con l’osso centrale, un pezzetto di carota, sedano, curcuma e sale preparate il brodo di pesce facendo bollire per 15 minuti. Pulite il carciofo, tagliatelo a fettine sottili, lasciatelo a bagno un po’ in acqua e limone, perché non si annerisca, poi sciacquatelo bene e fatelo insaporire nella casseruola con lo scalogno e il riso, poi bagnate col brodo filtrato e portate a cottura mescolando spesso. Alla fine aggiungete i cubetti di pesce, scorza di limone grattugiata, una noce di burro, regolate sale e pepe a piacere e spolverizzate il piatto con prezzemolo tritato o finocchietto selvatico e servite subito.

Riso basmati:
Mettete in un pentolino antiaderente il riso basmati sciacquato con acqua corrente, sale pepe, curcuma, coprite con una quantità di acqua fredda pari al doppio del riso, cioè 140 g, mescolate, coprite con un coperchio e portate rapidamente a ebollizione, poi abbassate il gas e, senza mai aprire il coperchio, lasciate cuocere a fuoco basso per 10 minuti. Scoperchiate, versate il riso su un piatto per farlo raffreddare e asciugare. 
Fate stufare lo scalogno e un cucchiaio di trito di sedano e carota con l’olio e due cucchiai d’acqua: aggiungete il pesce a cubetti, scottatelo appena, basta 1 minuto a fuoco alto, poi toglietelo e tenetelo da parte.
Pulite il carciofo, tagliatelo a fettine sottili, lasciatelo a bagno un po’ in acqua e limone, perché non si annerisca, poi sciacquatelo bene e fatelo insaporire nella casseruola con lo scalogno precedentemente stufato con poca acqua e olio. Levatelo dalla padella, tenetelo da parte in caldo: nella stessa padella scottate a fuoco alto i cubetti di pesce con fili di buccia di limone, non c'è bisogno di salare, poi toglieteli e infilate la pescatrice su uno stecco e tenete in caldo. Infine, sempre nella stessa padella molto calda fate saltare a fuoco alto il riso con un cucchiaio d'olio, montate il piatto e servite.