giovedì 13 dicembre 2012

Salsa guacamole


1/4 avocado maturo
1 pomodoro maturo
1 limone
1 cipollina fresca
un pezzetto di peperoncino verde dolce
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
sale, peperoncino rosso in polvere,
cumino e coriandolo

Ahuacatl è il nome azteco dell’avocado, molli vuol dire salsa: questa ricetta, di origini così antiche, nel tempo è stata arricchita con diversi ingredienti e ora è conosciuta in tutto il mondo. Antipasto servito con crostini di pane, crackers (o nella tradizione i tacos di mais, fritti e purtroppo molto calorici, ma buonissimi) oppure contorno di carni e pesci alla griglia o ai ferri: è facile da fare, ma è importante che l’avocado sia maturo, con la polpa morbida. Per rendere la cipolla leggera tritatela, lasciatela a bagno in acqua fredda per una mezz’ora e scolatela bene.

Tritate grossolanamente la polpa di avocado col frullatore a immersione, aggiungendo subito olio sale succo di limone e un po’ di buccia grattugiata, altrimenti si annerisce. Scottate in acqua bollente il pomodoro, levatelo dopo un minuto e passatelo sotto l’acqua corrente fredda; sbucciatelo, poi togliete i semi e tagliate i filetti a pezzettini. Trattate la cipolla come ho detto sopra, tagliate a fettine sottilissime il peperoncino verde dolce dopo aver levato bene tutti i semi, poi unite tutti gli ingredienti. Mescolate la salsa, regolate il sale mettete una spolverata a piacere di peperoncino rosso in polvere. Di solito si aromatizza con cumino e coriandolo, ma sono sapori particolari non a tutti graditi: scegliete voi, se volete, la vostra spezia, ma la guacamole è ottima anche così. Un ottimo sostituto già pronto si trova nei negozi di alimenti esotici il garam masala, miscela di spezie a base di cumino.

commento nutrizionale di Silvia



Famosissima, sana e nutriente ma anche molto calorica. Le proprietà dell'avocado le potete leggere la ricetta L'oro degli Inca qui. Per questa salsa posso dirvi: moderazione, scegliete dei "supporti" a bassissimo se non nullo contenuto di grassi (quindi bocciati i tradizionali tacos), preferendo gallette di mais o riso, pane senza lievito, pane nero magari abbrustolito o tostato, ma anche sulle patate lesse, e abbinare un secondo piatto semplice e delicato, ma soprattutto leggero, come della carne bianca o del pesce come sogliola, nasello, merluzzo.