lunedì 28 gennaio 2013

Torta di nocciole Piemonte

100 g nocciole Piemonte sgusciate e tostate
60 g zucchero
1 uovo
15 g di burro (oppure un cucchiaio di olio di mais)
1 pizzico di lievito per dolci

Ricetta della tradizione piemontese, uno dei must dei dolci all’italiana. Chi non può usare il burro può sostituirlo con olio di mais.
Tostate in forno a 160° per 15 minuti le nocciole, fatele raffreddare, poi frullatele nel mixer, unite lo zucchero, il pezzetto di burro, il tuorlo e frullate ancora: versate in una terrina, e, dopo aver montato a neve ben ferma l’albume con un pizzico di sale, unitelo delicatamente al composto. Mettete in forno statico a 180° per 25 minuti circa in una teglia di 18 cm di diametro. Questa torta si può dividere in 4/6 porzioni.

Commento nutrizionale di Silvia

Ricavando 4 fette si ottiene una porzione abbastanza calorica, soprattutto per l’apporto notevole di grassi, dato in maggior misura dalle nocciole. Eventualmente ci si può accontentare di una fettina molto molto piccola, una sorta di bon bon, accompagnandolo magari con del buon tè.
È un dolce molto energetico, perfetto per bambini e persone inappetenti, ma, come tutti i dolci è un vero e proprio sgarro da concedersi saltuariamente. Le nocciole, alla base della torta, sono frutti oleosi ricchi di acidi grassi insaturi, che migliorano i livelli di colesterolo, favorendo livelli ottimali di colesterolo buono, HDL e contengono inoltre arginina, precursore dell’acido nitrico, che favorisce la vasodilatazione delle arterie con azione ipotensiva. Essendo molto caloriche il loro consumo va moderato.
È un dolce adatto ai celiaci perché non contiene farina, ed è leggerissimo da digerire.