sabato 9 novembre 2013

Confettura di cipolle di Tropea


2kg di cipolle rosse di Tropea
1,200 kg di zucchero
1/2 bicchiere di vino rosso
1/2 bicchiere di aceto di vino rosso
un mix di spezie triturate nel mortaio:
cannella in polvere
1 pezzettino di zenzero fresco
3 chiodi di garofano
3 semi di coriandolo
3 semi di cardamomo 
scorza gialla di 1 limone
4 vasetti di vetro a chiusura ermetica da 500 g
Questa vera delizia, delicata e gustosa, è un’elaborazione della ricetta originale calabrese. Dopo questa lunghissima cottura e gli aromi che contiene non avrà più sapore di cipolla, ma non è comunque una marmellata da colazione o merenda. Si accompagna ai formaggi, soprattutto quelli a pasta dura, saporiti come il parmigiano o il pecorino, o con carni arrosto o bollite. E’ tassativo usare cipolle di Tropea che hanno un gusto e una dolcezza particolare; la quantità di spezie si regola a seconda del proprio palato, e il modo migliore per verificare la bontà è assaggiare! Per non piangere troppo sbucciate le cipolle sotto l’acqua corrente bagnando il coltello e le mani. Passatempo per un pomeriggio piovoso: i tempi indicati sono vaghi perchè molto dipende dai liquidi contenuti nelle cipolle e in quelli che aggiungete, nelle confetture non deve rimanere un liquido quindi la cottura va protratta fino a che è necessario. Munitevi di tempo e pazienza, ma il risultato è molto soddifacente!
Regalatela agli amici dopo aver vestito i vasetti con la vostra fantasia.
Tagliate a fette sottili le cipolle (meglio con la mandolina), mettetele in una pentola d’acciaio con il vino rosso e l’aceto, lasciate cuocere a fuoco basso e pentola coperta fino a che i liquidi saranno evaporati e le cipolle saranno tenere. Ci vorranno circa due ore: sgocciolate il liquido rimasto e unite lo zucchero e un cucchiaino di spezie miste triturate nel mortaio; lasciate cuocere  a lungo, un’ora o più, fino a che, prendendo una cucchiaiata di confettura e facendola scorrere su un piatto inclinato scenda lentamente, prendendo la tipica consistenza delle marmellate.
Assaggiatela e regolate il gusto aggiungendo ancora un pizzico di spezie o un po’ di aceto per renderla agrodolce, la buccia del limone a filetti, lasciate cuocere ancora 10 minuti e invasate negli appositi vasetti di vetro perfettamente puliti. chiudendo il coperchio ben stretto. Lasciate intiepidire, poi mettete i vasetti in una pentola alta, coperti di acqua calda per 5 cm sopra il tappo . Portate a ebollizione, poi abbassate la fiamma al minimo, fate sobbollire per 45 minuti e lasciate raffreddare dentro l’acqua. La sterilizzazione permette di conservare la confettura fino a due anni a temperatura ambiente.