giovedì 20 giugno 2013

Taboulé, il couscous in insalata: variazioni sul tema

40 g di couscous bianco precotto
2 carote centrifugate o succo di carota pronto (facoltativo, in sostituzione basta l'acqua)
succo di limone, olio, sale, menta e/o basilico
1 pomodoro, 1 cetriolo, ½ peperone
½ cipolla, 4 olive snocciolate
70 tonno all’olio  ben sgocciolato (o al naturale)

Non occorre cottura per questo piatto estivo, fresco e saporito, un piatto unico che risolve molti problemi: chi non digerisce i peperoni, le cipolle e i cetrioli può ovviare seguendo questi consigli (vedi anche“Trucchi per una cucina leggera” a pag….) oppure usando verdure fresche di suo gradimento: dopo la ricetta vi consiglio alcune variazioni. Ho scoperto questa ricetta di cui sono ghiottissima, come un topo nel formaggio, uno scoiattolo con le nocciole....tanti anni fa in Francia, ma è un piatto ovviamente arabo e d'estate lo mangio più spesso della pasta, perché così non devo neppure accendere il fuoco! Fatelo in quantità maggiori del bisogno perché rimane in frigorifero ed è ottimo il giorno dopo.

Pulite e affettate il cetriolo, salatelo e lasciatelo sgocciolare anche un’ora in un colino; lavate il peperone, tagliatelo a quadretti e mettetelo a bagno in acqua, tagliate a quarti la cipolla e immergetela in acqua.
Mettete il couscous in una ciotola, bagnate appena la semola con un liquido ottenuto mescolando il  centrifugato di carote fresche (ma va vene anche solo acqua), succo di limone, olio, sale, pepe, menta e/o basilico tritati. Attenzione, il liquido deve appena coprire la semola, altrimenti diventa una pappa immangiabile, meglio stare scarsi e aggiungere in seguito. Se avete fatto l'errore, unite altra semola asciutta che assorbirà l'eccesso di liquido, oppure ricominciate da capo.
Dopo una mezz’ora di riposo in frigorifero sgranate bene il couscous, unite pomodoro, peperone, cipolla, cetriolo lavati e asciugati, le olive e il tonno ben sgocciolato (ottimo anche con gamberetti lessati o polpa di granchio in scatola). Tenete in frigorifero qualche ora per insaporire e, solo se necessario, condite ancora con il liquido preparato. La semola deve essere morbida e asciutta, ben sgranata.
La cipolla, se viene tagliata in pezzi grossi, può essere eliminata facilmente, così dà un leggero aroma ma non appesantisce la digestione.

Variante senza cipolla, peperone e cetriolo

Fate scottare in padella con un filo d'olio carote e zucchine tagliate a julienne, idem per i fagiolini cornetti. Insaporite a piacere con pochissimo peperoncino rosso fresco (o secco). Con queste verdure cotte e il pomodoro crudo a pezzetti condite la semola, unite a piacere il tonno o servitelo così come primo piatto o contorno. La fantasia suggerirà altre combinazioni: gamberetti, salmone, calamari bolliti, granchio, e tutte le verdure che vi piacciono.


Consigli nutrizionali di Silvia

Il tabulè è freschissimo, molto estivo ed ipocalorico. Si può presentare con varianti infinite ed è molto personalizzabile. Le verdure apportano vitamine, sali minerali e soprattutto antiossidanti, e fibre che abbassano il carico glicemico del cous cous, che è pur sempre semola bianca e raffinata, ma esiste anche il cous cous integrale nei negozi specializzati di alimentazione naturale. I vegetariani tolgano il tonno e aggiungano quello che preferiscono.